Malaga la città natale di Picasso

Non si dire di aver visitato Malaga senza essere stati a cena al ristorante "El Tintero", un ristorante sulla spiaggia molto particolare. Appena si entra ci si trova la grande brace dove li cucinano il pesce molto molto fresco, non si usa fare le ordinazioni, ci sono i camerieri che passano con diversi piatti urlando cosa c'e' nel piatto e quando passa quello che ci ispira si ferma il camerire per farsi lasciare il piatto: 7,50€ per i piatti classici rotondi più cari quelli a forma di pirofila.

Malaga è anche la città che ha dato i natali a Pablo Picasso e l'ha scelto come nume tutelare e "logo" commerciale, ma la città fondata dai fenici e affacciata, unica tra le grandi d'Andalusia, sul Mediterraneo, Pablo la lasciò a dieci anni, nel 1891 per diventare grande, il più grande pittore del Novecento, a Barcellona e a Parigi. Come queste due, anche Malaga ha una fondazione e un museo a lui intitolati.

Malaga panorama

A Malaga non c'è fretta. Il tempo di guardare le vetrine di calle de Larios, la via pedonale dello shopping, o vagare senza una meta precisa non manca mai. Passeggiando tra le strade lastricate del centro storico il punto di riferimento è la Manquita ("la piccola monca") soprannome della cattedrale gotica.
Affacciata sulla piccola piazza Obispo si nota subito che una delle torri campanarie è incompleta. I sovrani cattolici dopo la reconquista avevano iniziato la sua costruzione sul sito di una moschea ma i soldi erano finiti, interrompendo i lavori. Oltre agli interni colossali e luminosi l'elemento più piacevole della Manquita è il piccolo giardino che la circonda. Aranci, palme svettanti, fiori di ibisco, panchine occupate da liceali e pensionati e pittori con i loro cavalletti.

Malaga


Aspettate il tardo pomeriggio per salire le scalinate di questa fortezza araba. Costruita nel X secolo dai governatori musulmani è oggi un insieme di archi moreschi, colonnati, fontane zampillanti e piante di bougainville. Su tutto spira la brezza fresca che arriva dal mare e spande l'odore dei pini mediterranei. Arrivati in cima si gode una bella vista delle città. 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Add comment


Security code
Refresh

Comments  

 
0 #1 and 2017-10-13 14:56
Sex enhancer for men: Herbal A natural sex enhancer for men.
Quote